CasaPound: in sostegno delle attività, astenersi dal versare somme al Fondo di solidarietà comunale.

CasaPound: In sostegno delle attività produttive, astenersi dal versare somme al Fondo di solidarietà comunale.


Dopo le nostre 10 proposte per le attività commerciali, molte delle quali riprese da altri attori, con nostra soddisfazione, avanziamo un ulteriore suggerimento all'Amministrazione comunale , visto che in 2 mesi non ha saputo mettere sul tavolo azioni concrete. Come già detto è il tempo di agire: i tavoli vanno bene ma c'è urgente necessità di mettere soprattutto denaro a sostegno delle imprese, dei commercianti e dei professionisti. L'impressione è che Coletta traccheggi in attesa degli aiuti di un governo che sta rispondendo alla crisi con confusione e passo incerto. Ogni anno i comuni versano una importante somma del gettito Imu al fondo di solidarietà comunale. Sollecitiamo il sindaco affinché si impegni a chiedere al Governo Nazionale e al Parlamento di non versare, vista l'emergenza Covid 19, quanto normalmente dovuto al Fondo di Solidarietà Comunale, o versandone solo parte, in modo da disporre immediatamente di risorse fresche. Si tratta di milioni di euro che potrebbero essere devoluti a fondo perduto alle categorie produttive. Riportiamo di seguito il testo della mozione che si potrebbe proporre a Latina.

Ai consiglieri comunali del comune di Latina

MOZIONE :

DESTINAZIONE FONDO SOLIDARIETA COMUNALE A SOSTEGNO DELLE CATEGORIE

Premesso che l’emergenza Covid-19 ha messo in ginocchio tutto il territorio nazionale da un punto di vista sociale, sanitario ed economico

Premesso che serviranno sforzi enormi da parte degli enti locali per far fronte a questa crisi, pur non avendo le coperture

Premesso che il fondo di solidarietà comunale è calcolato in maniera sperequativa tanto da causare ammanchi milionari ad alcuni comuni essendo infatti è un fondo meramente “orizzontale” e attingendo solo dalla fiscalità di base dei comuni stessi, che ammonta in totale a 25 miliardi annuali, mentre per il Ministero dell’Economia il fabbisogno totale dei comuni ammonta a circa 35 miliardi

Visto che Il Fondo di solidarietà comunale costituisce il fondo per il finanziamento dei comuni anche con finalità di perequazione, alimentato con una quota del gettito IMU di spettanza dei comuni stessi. Esso è stato istituito- in sostituzione del Fondo sperimentale di riequilibrio comunale previsto dal D.Lgs. n. 23/2011 di attuazione del federalismo municipale - dall'articolo 1, comma 380, della legge di stabilità per il 2013 (legge 228/2012) in ragione della nuova disciplina dell'imposta municipale propria (IMU), introdotta dalla medesima legge n. 228/2012, che ha attribuito ai comuni l'intero gettito IMU, ad esclusione di quello derivante dagli immobili aduso produttivo, che rimane destinato allo Stato

Visto che La dotazione annuale del Fondo, definita per legge, è in parte assicurata, come detto, attraverso una quota dell'imposta municipale propria (IMU), di spettanza dei comuni, che in esso confluisce annualmente. Nella legge di bilancio per il 2020, il Fondo - iscritto nello stato di previsione del Ministero dell'interno (cap. 1365) – presenta una dotazione pari a 6.546,3 milioni per il 2020, 6.646,3 milioni per il2021 e 6.746,3 milioni per il 2022

Visto che il Comune di Latina versa ogni anno una parte di IMU al per finanziare il fondo di solidarietà comunale Il consiglio comunale

Impegna il Sindaco “a comunicare al Ministro dell’Interno, al Ministro dell’economia e delle finanze, al Governo nazionale e al Parlamento italiano che, alla luce di quanto esposto sopra, il Comune di Latina non intende versare per l’anno corrente il Fondo di Solidarietà Comunale o comunque parte di esso per poterlo utilizzare immediatamente a sostegno delle categorie produttive colpite e della popolazione tutta”.


50 visualizzazioni

Subscribe to Our Newsletter

  • https://twitter.com/MarcoSavastan10

© 2023 by TheHours. Proudly created with Wix.com